Approccio Mentale e Controllo delle Emozioni

Nella ginnastica ritmica la concentrazione ha una valenza particolare, la capacità di entrare da subito al 100% è fondamentale, non ti puoi rilassare un momento, è fondamentale controllare e gestire le proprie energie ed emozioni in 90 secondi e non per 89.

Mantenere la mente libera per concentrarsi sulle cose che si possono controllare quando si è in pedana, è un ingrediente fondamentale per far bene..

Una campionessa di Ginnastica Ritmica afferma:

“Le atlete di altissimo livello non sono essere umani normali, hanno il controllo sulla maggior parte delle proprie emozioni, non permettono che le stesse controllino la loro parte razionale, ma fanno il contrario. Non lasciano spazio allo scoraggiamento e alla rabbia, le emozioni devono essere propositive, devono essere trasformate per esprimersi al meglio”.

Capire da parte della ginnasta che uno degli obiettivi per essere vincenti è saper gestire le proprie emozioni è una vera prova di maturità; padroneggiare le tecniche per gestire lo stress sono alla base di uno sviluppo mentale, una prova di grande maturità.

Per gestire al meglio il momento che precede l’entrata in pedana, occorre ricordare che la mente riesce a concentrarsi su un pensiero importante alla volta, per cui è utile per l’atleta occupare quello spazio temporale concentrarsi sui movimenti da farsi.

L’emozione è uno strumento potente in grado di cambiare l’esito della prestazione: le ginnaste che hanno il pieno controllo mentale hanno una prospettiva diversa e spesso ottengono anche un risultato diverso.

 

0
Pagina 1 di 11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *